martedì , 12 Novembre 2019
Home » Progetti » Incontro con il Prefetto Gabrielli per parlare di sicurezza

Incontro con il Prefetto Gabrielli per parlare di sicurezza

Incontro con il Prefetto Gabrielli per parlare di sicurezzaControlli anti prostituzione, interventi per reprimere il fenomeno dello spaccio, blitz contro l’abusivismo commerciale, controlli sulla “movida selvaggia” e lo sgombero di alcuni insediamenti abusivi tra Colle Salario, Bufalotta e Parco della Cecchina.

Questo, a grandi linee, il bilancio di quanto prodotto in due mesi di attività del Comitato Municipale per l’Ordine e la Sicurezza di Roma Montesacro che il giorno 8 luglio scorso è stato illustrato dal Prefetto, Franco Gabrielli, e dal suo vice, Nicola Di Matteo, a Piazza Sempione.

Qui per la seconda volta il Prefetto di Roma ha voluto incontrare i residenti e i Comitati del Municipio III che non hanno mancato di sollevare questioni irrisolte e tematiche da affrontare con urgenza.

Tra quelle più rilevanti è il proliferare di discariche abusive nei quartieri Antamoro e Parco delle Sabine, l’assenza di illuminazione pubblica dovuta a furti di rame al Nuovo Salario e a Prato Rotondo e molti altri luoghi.

Inoltre, l’intervento del presidente del Comitato di Quartiere Villa Spada, Nino D’Aloisio, le cui problematiche sollevate si vanno ad accomunare con i comitati di Prati Fiscali e Settebagni riguardano la mai estirpata piaga della prostituzione presente sopratutto sulla via Salaria e la ormai “esplosiva” situazione  dell’ex cartiera, centro di raccolta fatiscente per centinaia di rom. Sono state richieste spiegazioni anche in merito alla presenza del centro d’accoglienza adiacente l’asilo nido di Villa Spada.

A Città Giardino invece pretendono maggior attenzione per la movida e per quei fenomeni ad essa collegata come lo è soprattutto lo spaccio.

La percezione generale e che accomuna un po’ tutti i comitati intervenuti all’incontro è l’assenza di controllo del territorio con vere e proprie zone franche.

Prefetto Franco Gabrielli
Prefetto Franco Gabrielli

Tra le risposte date da Gabrielli ci sono questioni, alcune, che saranno affrontate proprio a breve: quattro gli sgomberi in programma con Viadotto dei presidenti, Monte NevosoParco delle Valli ed ex cartiera di via Salaria in cima alla lista.

Gli sgomberi – ha dichiarato – non possono essere fini a se stessi perché altrimenti si rischia solo di spendere risorse pubbliche ingenti e importanti. Un problema che risolveremo soprattutto quando gli ambiti dove sorgono tali insediamenti verranno occupati da attività virtuose“.

Una breve parentesi sulla richiesta di chiarire la funzione del centro accoglienza di Villa Spada. Il centro, dichiara il Prefetto, ha la funzione di accogliere, in attesa di essere smistati in posti definitivi, solo ed esclusivamente minorenni non accompagnati dai genitori. I ragazzi ospitati, infatti, non restano li per molto tempo essendo solo un centro di prima accoglienza.

Sul fronte prostituzione invece è stato chiesto al Campidoglio l’inserimento di alcune zone del municipio, specie sulla Salaria e a Prati Fiscali, nell’ordinanza anti prostituzione.

Il tema della prostituzione dovrebbe essere affrontato in ben altre sedi ma, in base agli strumenti che abbiamo a disposizione, il fenomeno va annullato intorno ad abitati e scuole. Multe salatissime per i clienti – ha detto Gabrielli per comprimere la domanda e azzerare il mercato“.

Incontro con il Prefetto Gabrielli per parlare di sicurezza

Promessi poi controlli serrati sulla movida: tolleranza zero per lo spaccio di droga con una decina di arresti effettuati da maggio ad oggi.

Questi sono tutti problemi annosi e incancreniti nel tempo ma sono fiducioso che con il confronto potranno essere risolti. Credo molto in questo metodo perché abbiamo coinvolto direttamente i cittadini perché il dialogo è il modo migliore per risolvere le difficoltà” – ha detto a margine degli interventi il Prefetto Gabrielli ribadendo una vera e propria stretta su prostituzione e insediamenti abusivi.