martedì , 12 Novembre 2019
Home » Ambiente » “Marino scambia circolo PD per sede istituzionale”, centrodestra critica il Sindaco

“Marino scambia circolo PD per sede istituzionale”, centrodestra critica il Sindaco

"Marino scambia circolo PD per sede istituzionale", centrodestra critica il SindacoIl Circolo del PD di Montesacro a Piazza Monte Baldo è la nuova sede istituzionale del Comune di Roma, per parlare con il Sindaco dei problemi del territorio non bisogna recarsi al Campidoglio o nel Municipio interessato ma nella sede di partito” – così il centrodestra di Piazza Sempione ironizza sull’incontro che ieri ha visto protagonista Ignazio Marino nel circolo dei Dem di Montesacro.

Un’assemblea durata oltre quattro ore con la presentazione da parte del Primo Cittadino di quanto fatto in questa prima parte della consiliatura senza tralasciare le domande dei cittadini che hanno spaziato dal Sociale ai rifiuti, passando per il Piano Generale del Traffico e le modifiche al Trasporto Pubblico Locale.

Tra gli interventi anche quello del Comitato di Villa Spada che da anni si batte contro i miasmi dell’impianto di TMB al 981 di via Salaria: la delegazione era reduce da un incontro Piazza Sempione con il Presidente della Municipalizzata, Daniele Fortini, un colloquio organizzato un’ora prima della visita di Marino a Montesacro e fortemente voluto dall’amministrazione municipale e dallo stesso Sindaco.

Un fuoriprogramma – hanno attaccato Bartolomeo, Bonelli (NCD) e Filini (FdI) – perché quando il comitato che si batte per la chiusura dell’impianto AMA TMB di via Salaria ha saputo della presenza in Terzo Municipio del primo cittadino, aveva deciso di contestarlo per le mancate promesse elettorali. Allora ad Ignazio è venuto il colpo di genio: convocare nella sede del suo partito l’AD di AMA e farlo prendere parte ad un confronto con la cittadinanza, sempre nella nuova ‘sede istituzionale’ del Comune di Roma.

Si rassegno i cittadini – hanno chiosato i consiglieri di centrodestra – per avere delle risposte dall’amministrazione ormai bisogna entrare nelle sedi del PD, chiedere di avere un incontro con Ignazio e magari tesserarsi. Forse è così che la sinistra pensa di recuperare le centinaia di migliaia di iscritti che hanno perso“.

In realtà però l’incontro con l’AD della Municipalizzata è avvenuto nelle stanze istituzionali di Piazza Sempione: “Per la prima volta oggi, da quando è iniziata la protesta, un presidente dell’Ama ha esordito il proprio intervento affermando come l’impianto non debba rimanere su via Salaria. Questa è la dimostrazione che l’amministrazione e la nuova governance dell’azienda dei rifiuti stanno confermando la road map che deve portare alla chiusura dell’impianto” – hanno sottolineato Riccardo Corbucci, presidente del consiglio del III municipio e Fabio Dionisi, presidente della commissione Lavori Pubblici, spiegando come invece il Sindaco Marino si sia recato al PD di Montesacro come sta facendo da mesi visitando i circoli democratici, per rendere conto di quanto fatto in questo primo scorcio di consiliatura.

L’opposizione di centrodestra del III municipio non perde occasione per smettere di raccontare bugie, nel goffo tentativo di coprire il fallimento della loro esperienza di governo, di cui – hanno concluso Corbucci e Dionisi –  il territorio paga ancora i danni