martedì , 17 Settembre 2019
Home » Disagi » Prati Fiscali, De Napoli: “Bluff del Presidente Marchionne”

Prati Fiscali, De Napoli: “Bluff del Presidente Marchionne”

Prati Fiscali, De Napoli: "Bluff del Presidente Marchionne"Il sottopasso di Prati Fiscali fino alla settimana scorsa impercorribile vista la sporcizia, il cattivo odore e l’inesistente manutenzione, è tornato fruibile grazie a una due giorni di pulizie voluta da Piazza Sempione che sul passaggio pedonale sta vagliando alcune soluzioni più efficaci e definitive.

Via dunque residui di bivacchi, escrementi, immondizia, cumuli di profilattici, pulite anche le pensiline alle fermate dell’autobus che erano divenute delle pattumiere alternative, via anche i manifesti elettorali abusivi rimasti li per tutta l’estate: “manifesti – aveva scritto il Presidente Marchionne sul proprio profilo facebook – di quegli stessi signori che dall’opposizione oggi urlano sul degrado del quartiere

A una settimana di distanza però ecco la puntualizzazione di Jessica De Napoli, consigliera del PdL a Piazza Sempione, che denuncia la presenza di manifesti abusivi – quelli sulla chiusura di Malagrotta – affissi dal centrosinistra nella stessa area: “Attività straordinarie stanno caratterizzando il lavoro della Giunta di sinistra del III Municipio, a tal punto che il Presidente, dopo appena 4 mesi dal suo insediamento,  ha espresso grande soddisfazione per essere riuscito nientemeno che a far pulire il sottopasso di Prati Fiscali intervento che sicuro rimarrà scolpito nella memoria delle cose incredibili mai realizzate prima” ha sottolineato ironicamente Jessica De Napoli.

Peccato che appena 24 ore dopo dalla sua azzardata dichiarazione, il suo partito insieme agli altri della sua coalizione, mandava attacchini abusivi a far affiggere illegalmente centinaia di manifesti. Purtroppo ora toccherà al Presidente organizzare una nuova pulizia con rimozione dei manifesti, a quel punto cosa dovremmo aspettarci che dichiarerà?”.

Il punto è un altro però, ai cittadini dei Vostri battibecchi da dementi di prima elementare non importa proprio nulla, anzi, avete talmente imbrattato e insudiciato la nostra città ed i nostri quartieri che ormai il cittadino tende a non votare chi imbratta i muri abusivamente! PENSATE A LAVORARE!