martedì , 12 Novembre 2019
Home » Ambiente » Quartieri contro le antenne

Quartieri contro le antenne

Quartieri contro le antenneLa punta nord del quarto municipio sabato è insorta per dire no ai ripetitori sui palazzi .
E’ stata grande la partecipazione della cittadinanza tanto a Fidene quanto a Settebagni, entrambe mete di sit-in e cortei pomeridiani.

Stimato intorno ai cinquecento partecipnti il numero delle persone che ha preso parte alla manifestazione di Settebagni, mentre circa duecento tra uomini e donne costituivano il gruppo della fiaccolata a via Barga e via Monte San Savino a Fidene.

Sotto il controllo delle forze dell’ordine hanno sfilato anche numerosi rappresentanti della politica locale: Rosso e Canino di Rifondazione, Di Cesare per i Comunisti Italiani, Landi della Lista Civica e il capogruppo dei Ds in IV Municipio Vincenzo Iavarone.

Tra la gente passatasi la notizia per tutta la settimana nelle scuole e nei luoghi di incontro dell’area settentrionale potente il sentimento di avversione nei confronti di un eventuale aumento dell’elettrosmog. Nei giorni scorsi è stato un proliferare di iniziative per tutto il territorio.

Come anche in altre zone della città, qui i comitati di quartiere si sono movimentati per contrastare le i installazioni sui tetti di palazzine o condomini imponenti e affollati.

A Villa Spada e Colle Salario, ma anche a Fidene e Settebagni si è trattato di ostacolare l’entrata delle compagnie telefoniche nella trattativa diretta con i proprietari di stabili ai quali promettere laute ricompense mensili in cambio di un sicuro appoggio su cui elevare le nuove postazioni ripetitrici.

I mezzi a disposizione dei comitati per affrontare la protesta sono stati sicuramente minori che in passate circostanze, il tutto a causa dell’entrata in vigore della nuova normativa a firma Gasparri che ha di molto agevolato le compagnie interessate al potenziamento della rete.

Rimanendo strettamente ancorati ai fatti, le manifestazioni hanno partorito la presa di coscienza della gente dei quartieri interessati dal problema e una posizione più definita del Municipio che proprio lunedì 10 discuterà la questione nell’ordine del giorno in giunta: Intanto, negli altri circondari del Comune e precisamente nell’ambito della XV circoscrizione le autorità si sono spinte oltre contemplando l’offerta di una società di rilevamenti ad effettuare per un tempo stabilito ad hoc le misurazioni delle emissioni elettromagnetiche nelle aree ospiti di ripetitori.

Questa iniziativa ampiamente apprezzata dai componenti dei singoli comitati della zona nord sarà sicuramente tema centrale dell’imminente riunione di un coordinamento tra quartieri per trascinare la questione fino ai luoghi deputati alla decisione sia in piazza del Campidoglio che presso le sedi di Provincia e Regione.